Questo stile di vita di smartworking, piace.

Mio marito partecipa al roadshow 2023 di NinjaOne e mi invia questa foto. Daniele Bertoletti è sul palco e spiega come hotel, ristoranti e luoghi pubblici sono diventati i nuovi luoghi di lavoro. Vedete il nesso con Coworkingbar.ch? E con la vostra cultura aziendale cari imprenditori? Il 98% dei dipendenti appartenenti alla categoria dei millennial (nonché i nostri cari 27-42enni) desidera lavorare da casa almeno una parte del tempo. Se volete accaparrarvi questi talenti sul mercato, pensate seriamente come poter soddisfare questo loro bisogno. I benefici sono molteplici (soprattutto per te, caro datore di lavoro) e te li spiego qui.

Nel 2020, il lavoro remoto è passato da un vantaggio di nicchia a uno stile di vita obbligatorio. I dipendenti hanno già messo in conto il futuro del lavoro remoto. Se tu non l’hai ancora fatto, forse sei un boomer (ma andrai presto in pensione e non dovrai più vivere con certe frustrazioni verso questi paradossi incomprensibili). Bè, cari leader e VPs, sappiate che il 98% dei dipendenti appartenenti alla categoria dei millennial (nonchè i nostri cari 27-42enni) desidera lavorare da casa almeno una parte del tempo. I benefici riportati vanno dalla riduzione dello stress all’aumento della produttività e della motivazione.

Complicare è facile. Semplificare è difficile.

Integrare modalità di lavoro agile non è più una questione del futuro, ma è attualità di cultura aziendale. Ci sono altre sfide da non sottovalutare, come la privacy, la sicurezza informatica e l’utilizzo di applicazioni basate sul web disponibili ovunque. La mia carriera da dipendente è stata in una SaaS startup in quel di Zurigo, sono stata la 10dipendente e quest’anno ha fatto l’Exit. Appartengo ache alla generazione Y ma per me, il concetto di lavorare letteralmente “da ovunque” è stato normalità fin dal primo giorno che mi è stato consegnato il mio laptop professionale.

I modelli di lavoro continuano a evolvere e giovedì scorso, mio marito ha partecipato al RoadShow 2023 di NinjaOne a Milano che ha mostrato l’immagine che accompagna questo blog. Una slide che confronta i nuovi modelli di lavoro verso quelli tradizionali, sottolineando strumenti utilizzati ma sopratutto, i luoghi scelti per essere produttivi e lavorare. Lui me l’ha inviata subito con molto orgoglio e io, con un leggero sorriso, mi convinco sempre più che la missione di Coworkingbar.ch non è più poi così tanto folle. È pura realtà che soddisfa un bisogno concreto, esistente e forse, non più così emergente.

Un’azienda vale quanto i dipendenti che la compongono.

Offrire spazi di lavoro in strutture ricettive, alberghi e ristoranti è la nuova frontieri. Io sto cavalcando l’onda assieme ad altri albergatori, proprietari, professionisti e freelance che mirano ad una maggiore qualità di vita. E tu caro imprenditore? Sei pronto per offrire condizioni di lavoro più flessibili ai tuoi collaboratori? E tu caro albergatore? Sei pronto a cogliere questa nuova opportunità per ottimizzare i tuoi spazi stupendi, diventare un punto di incontro anche con il professionista locale e dare nuova linfa alla destagionalizzazione ticinese?

Come sempre, questi i miei 2-cents not asked 🙂

Ah, se vuoi testare questa esperienza di lavorare da un ufficio diverso come un hotel o un ristorante, ecco qui qualche proposta per te:

Mi fermo qui e, come d’abitudine, non mi resta che congedarmi con un power cheers!

Francesca Prospero Cerza, founder and Business Growth Consultant at ProsperitYou.

_______

Coworkingbar.ch: Il portale per spazi di coworking in strutture ricettive. Una community che stimola imprenditorialità e qualità di vita. Shop Promo per sale riunioni, sale eventi e servizi ristorazione.

📨 DM per un caffè conoscitivo.

YOU CHOOSE! 👣  Diventa Power Membro 👇

✓ tariffe agevolate sulle nostre attività  ✓ canali per promuoverti personalizzati  ✓ prepagata 30.- con cashback

Apri la chat
1
Domande? Scrivici in 🇮🇹 🇩🇪 🇬🇧 🇫🇷
Community | Coworking | Sale
Ciao 👋
Per dubbi o domande, siamo qui :) Parliamo 🇮🇹 🇩🇪 🇬🇧 🇫🇷